×


25 Aprile 2024
Articoli

Quel libro parla di me


Il prossimo 5 maggio, presso la sede dell’Umanitaria, avrete l’opportunità di partecipare al nostro laboratorio Raccontare attraverso lo storytelling audio e i podcast, dedicato a insegnanti e genitori. Durante questo workshop, esploreremo come gli strumenti digitali possano arricchire l’esperienza di lettura, trasformandola in un percorso di apprendimento e divertimento. Scoprirete come il formato digitale favorisca l’interazione tra i giovani e la narrazione, contribuendo a costruire comunità di giovani lettori entusiasti.

Per partecipare, è necessaria l’iscrizione al seguente link: www.metooo.io/e/661bf602496e3e0aab65a85b.

Scoprite di più sul ricco programma della giornata 👇. Vi aspettiamo!!

AREE TEMATICHE
▊ In quel libro mi ci specchio
Come le storie riescono a farci esplorare identità, emozioni e scenari.
▊ Apro il libro e mi affaccio
Come le storie moltiplicano sguardi, generano relazioni, coltivano immaginario
▊ Parole che sono le nostre
Come le voci di ragazze e ragazzi si incontrano e sperimentano tanti modi di presidiare il loro diritto alle parole


Ore 9:30
Apertura cancelli e registrazione

Ore 10:00 – 10:30 AUDITORIUM
Saluti di benvenuto con E tu da che parte stai?, Società Umanitaria, CIAI, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia, Coop. Tempo per l’Infanzia.

▊▊▊
ore 10:30 – 11:45 AUDITORIUM
Voci di E TU DA CHE PARTE STAI?
a seguire
“Perimetri di inchiostro. Dire, percorrere e abitare le parole”
dialogo con Martino Negri

Martino Negri, Professore di Letteratura per l’Infanzia e Didattica della Letteratura presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, apre la giornata del 5 maggio con un intervento dedicato al potere della narrazione: l’incontro vuole essere un’occasione per riflettere intorno alle infinite possibilità offerte dalla parola, intesa come strumento di liberazione, espressione e trasformazione del sé.

Martino Negri professore di Letteratura per l’Infanzia e Didattica della Letteratura presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Chiara Aquilino insegnante di scuola primaria.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bdad8b9883d0aaaa0f656

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 10:30 – 11:45 AULA 1
“Chi ci vuole bene”
Laboratorio di lettura animata e illustrazione
dai 7 ai 13 anni

Il libro che ispira questo laboratorio racconta la storia di Delio che vive in un orfanotrofio e decide di costruirsi un babbo di stoffa che chiamerà Giumatto. Un gioco tra lettura animata e disegno per provare a fare il ritratto di un adulto immaginario e speciale, che ci piacerebbe incontrare prima o poi, con cui parlare, giocare, fare scoperte… qualcuno di davvero speciale che ci voglia bene. I ritratti realizzati dai giovani artisti del laboratorio su grandi cartelloni e con tecniche miste, verranno subito messi in mostra negli spazi dell’Umanitaria.

Conducono
Giuseppe Giacalone, maestro di scuola primaria dal 1999, scrittore.
Marco Santagostini, maestro di scuola primaria e disegnatore.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/66196e30b9883d0aaa9e5eb7

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 11:30 – 13:00 AULA 4
“Raccontiamo insieme la mia storia”
Laboratorio di autobiografia tra parole e immagini
dai 10 ai 14 anni

La prima cosa che cominciamo a fare quando impariamo una lingua, sapete qual è? Raccontare a partire da noi, dalla nostra storia personale. Quando diamo parola alla nostra storia le diamo vita. Scrivendola ne facciamo memoria e, allo stesso tempo, la modelliamo. Ma la cosa più sorprendente, davvero sorprendente, è che, quando giochiamo a raccontare la nostra storia con le parole, possiamo inventare il finale che più ci piace! Giocheremo a costruire mappe delle cose che amiamo di più, di quelle che detestiamo, temiamo o desideriamo…per tornare a casa, alla fine, ciascuna e ciascuno con il suo piccolo racconto.

Conduce
Alessandra Spada, scrittrice, artista, insegnante. Dal 2015 vive in Svizzera dove si dedica alla scrittura e all’insegnamento di italiano e arte nella scuola pubblica.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/raccontiamo-insieme-la-mia-storia

▊▊▊
ore 11:45 – 13:00 AUDITORIUM
“Spazi per leggere – librerie, biblioteche e altri luoghi per leggere e presidiare il diritto alle parole”
Incontro

Realizzare biblioteche, librerie indipendenti o nuovi luoghi per la cultura vuol dire puntare alla costruzione di una società in grado di generare spazi aperti e partecipativi, inclusivi e diversificati, in grado di ridurre le disuguaglianze culturali e sociali.
Spazi che siano presidi urbani dal carattere sociale e pubblico; luoghi di partecipazione alla vita cittadina, di apprendimento, di conoscenza e consapevolezza, e non solamente uno strumento di conservazione, mediazione e diffusione del sapere.
Ma come fare? Quali esempi guardare? Quali modelli seguire? E come valorizzare e intrecciare esperienze e saperi di librerie indipendenti, biblioteche, attori del terzo settore per costruire politiche pubbliche?

Intervengono
Antonella Agnoli, membro del Cultural Welfare Center e della Fondazione EOS (Edision Orizzonte Sociale). Collabora con vari studi di architettura e amministrazioni comunali per progetti di ripensamento di luoghi culturali e di nuove biblioteche.
Ulderico Maggi – ABCittà, pedagogista, dal 2003 coordina per ABCittà progetti di educazione alla cittadinanza attiva, sviluppo di comunità, intercultura. Collabora con il Relint con incarichi di ricerca e didattica.
Patrizia Nappi, fondatrice della libreria In cerca di guai, rappresentante delle librerie indipendenti.
Tommaso Sacchi, Assessore alla Cultura del Comune di Milano.
modera
Micaela Bordin, architetta Alterstudio Partners. Si occupa della progettazione e realizzazione di luoghi per la cultura, di biblioteche, di luoghi per l’infanzia e di spazi pubblici.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661be614496e3e0aab6592ba

▊ AREA TEMATICA Apro il libro e mi affaccio
Ore 12:00 – 13:00 SALA BAUER
“Diversità, corpo e bellezza: un viaggio attraverso le parole”
Incontro
dai 13 anni e adulti

Attraverso la lettura di testi della scrittrice e poetessa Silvia Vecchini, parleremo dell’importanza delle parole scelte per raccontare la diversità e la fragilità, in un percorso che pone l’attenzione sulla bellezza delle parole e sulle connessioni che queste sono in grado di creare.

Relatrice
Alessandra Russomanno, appassionata e studiosa di letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, promotrice alla lettura, narratrice e curatrice di progetti in ambito Diversity&Inclusion.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661be7d2b9883d0aaaa10663

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 12:00 – 13:00 AULA 1
“Solo mio, solo tuo”
Lettura animata e laboratorio 
dai 5 ai 10 anni

Che cos’è un segreto? I segreti sono tutti uguali? Partendo dalla lettura di un albo illustrato, bambine e bambini saranno accompagnati in un viaggio per scoprire come da un testo scritto si arriva all’illustrazione. Compagni di questo viaggio saranno una piuma, un sassolino, un batuffolo di cotone, un guscio di una castagna, una conchiglia, una barchetta di carta, dei fili colorati… per arrivare a realizzare un’illustrazione.

Conduce
Lucia Pistritto, autrice e illustratrice dal 2019. Ha pubblicato con le case editrici indipendenti: Brumaie editore, Storie cucite, BeMore e Macadamia edizioni.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661beae2b9883d0aaaa109d6

ore 13:00 – 13: 45 AREA INGRESSO
Pausa pranzo a cura di Burra-tà
con i suoi tre deliziosi menù tra i quali scegliere!

Costo menù minimo 10 euro, ogni euro in più contribuirà a coprire i costi dell’iniziativa.
Pagamento in contanti.
La prenotazione è obbligatoria al link  www.metooo.io/e/6622b12efd9c011193882a2f


ore 14:00 – 15:00 AUDITORIUM
“Scrivere per te, scrivere di te”
Incontro

Quale ruolo hanno scrittrici e scrittori nel presidiare le parole? In che modo scrivere è un atto artistico e insieme politico? Hanno davvero in mente tutti i ragazzi e le ragazze e i bambini e le bambine, quando scrivono i loro libri? Questo incontro è un dialogo tra scrittori e scrittrici per scoprire con loro come narrazione, scrittura e lettura sono “pane e rose” da garantire a tutte e tutti.

Intervengono
Daniela Palumbo, giornalista e scrittrice per l’infanzia e l’adolescenza. Ha pubblicato romanzi e racconti con i maggiori editori italiani. Ha vinto numerosi premi tra i quali, nel 2024, il premio Campiello Junior per la categoria 11/14 anni.
Alessandra Spada, Alessandra Spada, scrittrice, artista, insegnante. Dal 2015 vive in Svizzera dove si dedica alla scrittura e all’insegnamento di italiano e arte nella scuola pubblica.
Antonio Ferrara, scrittore e illustratore, ha vinto nel 2012 il premio Andersen per la categoria ragazzi sopra i 15 anni.
Modera
Filippo Mittino, scrittore e psicoterapeuta.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bec08496e3e0aab659b4d

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 14:00 – 15:15 SALA BAUER
“E se le pagine dei libri fossero ali?”
Laboratorio
genitori, insegnanti, appassionati…

E se le pagine dei libri fossero ali sulle quali volare? Come fare risuonare dentro ai libri le voci delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi? Come dare voce a chi non ha voce? Dall’esperienza de La Grande Fabbrica delle Parole, un racconto e un piccolo laboratorio per appassionati, insegnanti, genitori,
educatori. Sperimenteremo insieme la possibilità del libro di essere spazio accogliente, spazio aperto, luogo di cittadinanza. Per tutte e per tutti. Nessuna esclusa, nessuno escluso. Per disseminare questa possibilità, verrà inviato un kit riservato alle/ai partecipanti con suggerimenti e idee per creare storie insieme alle bambine e ai bambini e dare loro spazio e cittadinanza

Conduce
Francesca Frediani, responsabile e creatrice del laboratorio di scrittura La Grande Fabbrica delle Parole, autrice, formatrice. Lavora con passione da quasi 20 anni perché i libri e la cultura siano accessibili a tutt*.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bed2bb9883d0aaaa10cc6

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 14:00 – 15:30 CHIOSTRO DEI GLICINI
“Parole emergenti”
Laboratorio
dagli 8 ai 19 anni

Delle tante parole di un dizionario noi ne usiamo solo alcune e poche fra queste ci stanno davvero a cuore. Perché sono quelle che raccontano momenti, pensieri e emozioni speciali, ma speciali per noi. Qual è il nostro dizionario essenziale? E cosa significano davvero per noi quelle parole? Lo scriveremo insieme, il nostro dizionario, e poi ne daremo pubblica lettura, per parlare di quelle “parole emergenti” con la scrittrice e traduttrice Beatrice Masini, durante la chiusura della giornata (ore 16.15 in Auditorium).

Conduce
Stefano Laffi sociologo, cofondatore di Codici Ricerca e intervento, conduce laboratori di presa di parola e di protagonismo con bambini e adolescenti.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661beed5b9883d0aaaa10ef9

▊ AREA TEMATICA Apro il libro e mi affaccio
Ore 14:00 – 15:00 AULA 1
“Nonviolenza bella storia!”
Performance e laboratorio
dai 7 agli 11 anni e genitori

Una lettura animata, un cortometraggio e un gioco per aprire sguardi possibili su mondi diversi da sé, creando relazioni generative anziché di paura e allontanamento. Grandi e piccol* riflettono insieme su questioni importanti come la diversità e la discriminazione su ciò che vivono in classe e su come si può creare un clima di nonviolenza attraverso la conoscenza e il riconoscimento reciproco.
La nonviolenza può permeare ogni gesto quotidiano, diventando un paradigma di cambiamento significativo di fronte alle molteplici forme di discriminazione.

Conducono
Annabella Coiro, referente progetti educativi del Centro di Nonviolenza Attiva.
Gabriella Fanara, insegnante, formatrice, DanzaMovimentoTerapeuta APID®.
Enrico Maggi, attore, regista, drammaturgo.
Con il contributo dell’associazione Razzismo è una Brutta Storia.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661befe2b9883d0aaaa110a5

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 14:00 – 15:00 AULA 3
“Storie per tutti, nessuno escluso. Perché ogni bambino abbia la sua coperta di narrazioni”

Incontro

Tutte le bambine e tutti i bambini hanno bisogno di storie. Per accompagnare il presente e per poter immaginare il futuro. Per sognare avventure e costruire resilienza. In un contesto multiculturale e plurilingue, come spesso sono le nostre scuole e i nostri quartieri, l’approccio interculturale, la narrazione e la mediazione sono strategie efficaci per contrastare e ridurre svantaggi e disuguaglianze che pesano sulle biografie d’infanzia di bambine e bambini. Attraverso il racconto di diverse esperienze significative, condividiamo proposte, idee e iniziative per garantire l’inclusione narrativa e per dare storie a tutte e tutti, nessun* esclus*.

Intervengono
Graziella Favaro, pedagogista, esperta di educazione interculturale e plurilinguismo, fondatrice del Centro COME di Milano, membro dell’Osservatorio nazionale sull’integrazione degli alunni stranieri e l’intercultura del MIUR.
Mihaela Morosan, volontaria biblioteca Libro Trotter e educatrice scuola dell’infanzia.
Daniele Gallo Direttore didattico Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “P. M. Loria” della Società Umanitaria e Docente di Letteratura del Novecento.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/662034f1b9883d0aaaa6802f

▊ AREA TEMATICA Apro il libro e mi affaccio
Ore 14:00 – 15:15 AULA 4
“Volta la pagina”
Lettura animata e laboratorio di illustrazione
dai 5 ai 10 anni, genitori, insegnanti

Il libro come sorpresa, come magia, come scoperta. Il libro è una giravolta di scoperte a ogni giro di pagina.
È questo il gioco / del Volta la pagina / cosa c’è dopo / nessuno lo immagina. / Nessuno si immagina / quello che appare. / Volta la pagina, / e inizia a giocare.

Conduce
Nicoletta Bertelle, illustratrice. Ha illustrato oltre 150 libri per editori italiani e stranieri e l’albo “Avrò cura di te”, scritto da Maria Loretta Giraldo, diventato Best seller e tradotto in 15 paesi nel mondo.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf162496e3e0aab65a27c

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 14:30 – 16:30 CHIOSTRO DELLE MEMORIE
“Lettori in divenire…nutrire il desiderio di leggere”.
Incontro dibattito
per speaker, insegnanti, educator* e genitori

Quali pratiche accendono il desiderio di leggere nei giovani? Quali, al contrario, rischiano di allontanarli dall’esperienza della lettura?  È possibile costruire ponti fra i desideri, i linguaggi, i gusti e gli orizzonti di senso dei ragazz* e le istanze di trasmissione culturale e di avvicinamento al canone letterario, spesso assunti come prioritari dal mondo della scuola? Con queste domande daremo vita a un dibattito generativo, un’occasione per ragazzi e ragazze di dar voce alla propria esperienza di lettori, di esprimere il proprio punto di vista sulle occasioni e sui contesti che innescano e nutrono il desiderio di leggere. Un confronto con un gruppo di insegnanti che, per mestiere e vocazioni, sono chiamati a presidiare, dentro e fuori la scuola, il diritto e l’accesso alle parole e alle letterature per tutte e tutti.

Con
Gli speaker di Teen Social Radio e alcuni insegnanti.

Conducono
Chiara Aquilino, insegnante di scuola primaria.
Antonio Masotti, insegnante di scuola primaria.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf27e496e3e0aab65a3d7

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
ore 15:15 – 16:00 AUDITORIUM
“La narrativa per esplorare la relazione fra ragazze, ragazzi e adulti”
Incontro

Un incontro a due voci per intrecciare lo sguardo letterario e lo sguardo pedagogico sulla sfidante costruzione della relazione educativa fra adulti e adolescenti, relazione che educa entrambi, spesso a loro insaputa.

Relatori
Silvia Negri, pedagogista, appassionata di relazioni, di quelle educative e inclusive in particolare.
Gabriele Clima, scrittore e formatore. Nei suoi libri si occupa di tematiche sociali quali disagio, diversità, integrazione, discriminazione, lavorando negli ambiti di conflitto, relazione e identità

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf54ab9883d0aaaa1179c

▊▊▊
ore 15:15 – 16:15 AULA 1
“Racconti per lo spazio”
Laboratorio
dagli 8 ai 10 anni

Che cos’è per te una biblioteca o che cosa dovrebbe essere? Che cosa ti piacerebbe fare in biblioteca, che cosa ti piacerebbe trovarci? A partire da queste domande, il laboratorio sarà un’occasione di racconto e ascolto, un dialogo con bambine e bambini per immaginare quali sono gli spazi e quali sono le occasioni di incontro, di relazione e di esperienza che si vorrebbero trovare in questo luogo chiamato Biblioteca.

Conducono
Antonella Agnoli, membro del Cultural Welfare Center e della Fondazione EOS (Edision Orizzonte Sociale). Collabora con vari studi di architettura e amministrazioni comunali per progetti di ripensamento di luoghi culturali e di nuove biblioteche.
Micaela Bordin, architetta Alterstudio Partners. Si occupa della progettazione e realizzazione di luoghi per la cultura, di biblioteche, di luoghi per l’infanzia e di spazi pubblici.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf466496e3e0aab65a64c

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 15:15 – 16:15 AULA 3
“Raccontare attraverso lo storytelling audio e i podcast”
Laboratorio
per insegnanti e genitori

Possono gli strumenti digitali ampliare l’esperienza di lettura? Il laboratorio esplora come il podcasting e lo storytelling audio possano diventare strumenti di apprendimento e divertimento per arricchire l’esperienza narrativa dei giovani ascoltatori e rafforzare il loro interesse verso la lettura. Il laboratorio mostrerà come il formato digitale, e specificamente il podcast, riesca a costruire una interazione tra i giovani e la narrazione, facilitando così la costruzione di comunità di giovani lettori.

Conducono
Tiziana Mascia, docente e formatrice in pedagogia della lettura e letteratura per l’infanzia, fondatrice e presidente dell’Associazione Literacy Italia.
Francesco Grande – bibliotecario, esperto in produzione audio per podcast, socio fondatore di Literacy Italia.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf602496e3e0aab65a85b

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 15:30 – 16:45 AULA 4
“Sulle dita della parola”
Laboratorio di animazione poetica e composizione
dai 15 ai 17 anni

La poesia è un viaggio nella trasgressione inventiva per lasciarsi afferrare da una grande forza e lasciarsi portare sulle dita della parola. Il laboratorio è il tentativo di essere sovversivi rispetto a un’istruzione fatta di saperi “utili” al mercato del lavoro. La poesia invece elogia e sostiene “le cose che non servono a niente”, ma riguardano la felicità degli esseri umani.

Conduce
Giovanna Gelmi, esperta in composizione poetica, ha vinto numerosi premi di poesia e di letteratura per l’infanzia, collabora con Unimib, Scienze della formazione primaria.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf720b9883d0aaaa119f2

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 15:45 – 17:00 SALA BAUER
“Maschi tra le righe”
Incontro
genitori e insegnanti

Può la letteratura per ragazzi, quella resa disponibile oggi dall’editoria italiana, esprimere nuove rappresentazioni, nuovi modelli di maschilità? Perché dovrebbe farlo, e in quale direzione? Soprattutto: giovani lettori e lettrici possono ritrovare tra le pagine dei libri uno specchio per confrontarsi sul loro modo di pensare e percepire la mascolinità? In quanto adulti, come possiamo, e perché dovremmo, facilitare processi di decostruzione degli stereotipi di mascolinità? Un incontro che, tra assunti teorici, prospettive, percorsi bibliografici, stimoli e suggestioni ci aiuta a riflettere.

Relatore
Fausto Boccati, libraio, esperto in letteratura per l’infanzia e formatore.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf7f5b9883d0aaaa11b12

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 16:15 – 17:15 AULA 2
“Brina: come si scrive un fumetto”
Laboratorio di fumetto
dai 7 ai 10 anni

Chi è gatta Brina? Com’è nato questo personaggio? E in che modo le sue avventure possono farci scoprire come si realizza un fumetto? Il fumettista Giorgio Salati ci accompagna alla scoperta dei tanti passaggi che servono per realizzare un graphic novel e propone a bambine e bambini pagine di fumetto da completare per costruire una mini storia!

Conduce
Giorgio Salati, sceneggiatore di fumetti e cartoni animati (Disney, 44 Gatti), autore di graphic novel per Tunuè Ed. (Brina, Sospeso), scrittore di Sotterraneo Spettro per Ed. Piuma.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf8c3b9883d0aaaa11c37

▊▊▊
ore 16:15 – 17:30 AUDITORIUM
“Parole emergenti”
Incontro

Prima del concerto finale, un momento interamente dedicato alle parole delle ragazze e dei ragazzi, non un momento conclusivo, ma l’apertura di una prospettiva.
Il punto di partenza saranno le parole scelte da ragazzi e ragazze nel laboratorio “Parole emergenti” condotto da Stefano Laffi, quelle che stanno loro più a cuore e con cui avranno elaborato un dizionario essenziale, fatto di significati comuni ma anche del loro modo di vederle e utilizzarle.
Beatrice Masini metterà a disposizione la sua esperienza di scrittrice e traduttrice per riflettere con loro sulle parole emergenti che hanno scelto, su come lei sceglie le parole e su come ha visto cambiare la lingua in questi anni.

In dialogo
Le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato al laboratorio “Parole emergenti”
Beatrice Masini, scrittrice, traduttrice, editor. Ha vinto il Premio Pippi, il Premio Elsa Morante Ragazzi e in cinque occasioni il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia.
Stefano Laffi, sociologo, cofondatore di Codici Ricerca e Intervento, conduce laboratori di presa di parola e di protagonismo con bambini e adolescenti.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf963496e3e0aab65ad35

▊ AREA TEMATICA In quel libro mi ci specchio
Ore 16:30 – 18:30 AULA 1
“L’amore non addomestica”
Laboratorio
dai 10 ai 13 anni

Il laboratorio propone la scrittura e la lettura come pratiche privilegiate per nominare e condividere le proprie emozioni, per fare educazione sentimentale. Scrittura come prolungamento del sentimento. Di questo si tratta. Di insinuare nella testa e nel cuore di ragazze e ragazzi il rispetto, l’empatia (ovvero l’autocontrollo e la compassione), la capacità di governare le proprie emozioni, la lotta al sessismo, agli stereotipi e ai pregiudizi di genere, la lotta allo sberleffo verso la disabilità. Entreremo nell’officina delle parole, impareremo l’importanza di adoperare le giuste parole per costruire un mondo più giusto. Impareremo a leggere un testo letterario per imparare a leggere noi stessi, gli altri e la realtà.

Conducono
Antonio Ferrara, scrittore, illustratore e formatore, ha vinto nel 2012 il premio Andersen per la categoria ragazzi sopra i 15 anni.
Marianna Cappelli, fotografa, lettrice ad alta voce e formatrice.
Filippo Mittino, scrittore e psicoterapeuta.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/6620394f496e3e0aab6b151d

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 17:00 – 18:15 AULA 4
“Quando il frammento diventa poesia”
Laboratorio
dai 13 ai 18 anni

Quante volte capita di bloccarsi di fronte alle parole poetiche? Di non riuscire a esprimere e comunicare il proprio mondo nascosto? Esiste una modalità di fare poesia che utilizza testi già scritti o pagine di libri da macero: questo metodo si chiama Caviardage e permette di giocare con le parole facendo affiorare vissuti ed emozioni. Nel Caviardage la scrittura è frutto di scelte da cui germogliano poesie profonde e
inaspettate che danno forza e luce alla propria voce interiore.
Le tecniche del Metodo Caviardage® aiuteranno a trovare le parole e a raccontare frammenti di sé.

Conduce
Giovanna PALUMBO, insegnante della SSPG, formatrice di Metodo Caviardage® di Tina Festa, conduce laboratori esperienziali con adulti e bambini. Ha collaborato alla stesura di attività e dossier di Metodo Caviardage® per alcune antologie scolastiche.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bf9da496e3e0aab65adcc

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 18:30 – 19:30 AUDITORIUM
“Le parole inCANTANO”
Concerto spettacolo

Le parole sono musica. E allora provate a immaginare se un gruppo di giovani musiciste e musicisti un giorno, niente affatto per caso, decide di fare un esperimento: usare la musica delle parole e intrecciarla a quella degli strumenti… per raccontare. Perché a volte le canzoni che ascolti alla radio o in cuffia non ti bastano. Sei tu a voler dire chi sei, e com’è il mondo che vivi, che si fa un grande frastuono appena oltre la finestra di casa. E vuoi parlare d’amore e di inciampi, e di cinque passi perché quattro sono pochi e delle schifezze che il mondo ti propina. Vuoi raccontare che dentro di te ci sono un Circo Pigro e una ballata. La vuoi usare tutta la tua voce, che le parole cantano e incantano, soprattutto se sono le tue. E forse trovare insieme ad altri le parole che raccontano chi sei, intrecciarle a quelle di compagne e compagni che condividono con te l’amore per la musica, farle diventare canzoni è un bel modo per farsi sentire.
Le parole inCANTANO è un concerto ma anche il racconto di “…come un giorno siamo diventati cantautori e cantautrici e da allora le parole che incantano sono la nostra musica”.

In scena
Le giovani e i giovani musicisti dell’Unità di Musica d’Insieme a Spazio Arteducazione, diretti da Simone del Baglivo e Rosella Cazzaniga, musicisti e arteducatori della Coop.Tempo per l’infanzia.

è richiesta l’iscrizione al link www.metooo.io/e/661bfadbb9883d0aaaa11ece

POSTAZIONI PERMANENTI

▊▊▊
Ore 10:00 – 18:00 CHIOSTRO DEI GLICINI
“Biblioteca della nonviolenza… in movimento!”
Biblioteca

Immaginate una biblioteca che viene da voi anziché andare voi da lei… È esattamente ciò che succederà con la Biblioteca della Nonviolenza in trasferta per ‘Quel libro parla di me’. Potrete sfogliare e prendere in prestito i suoi libri, che sono pensati per bambinə e ragazzə.
Una biblioteca che si impegna a diffondere la cultura della nonviolenza con attività dedicate a giovani lettrici e lettori, aperta alle scuole, alle famiglie e a tutta la cittadinanza.

a cura di
volontarie e volontari del Centro di Nonviolenza Attiva e della Biblioteca della Nonviolenza, via Mazzali 5 Milano

▊▊▊
Ore 10:00 – 18:00 CHIOSTRO DEI GLICINI
“Aribac”
Libreria

Aribac è una libreria dedicata alle proposte per bambini e ragazzi, un luogo accogliente per piccoli e grandi lettori, dove poter scegliere e gustare libri. Uno spazio dedicato a giovani amanti dei libri dei racconti da zero a 16 anni e a chiunque ami leggere per loro e con loro, attraverso proposte di letture animate, laboratori, incontri ed eventi sui vari temi. Collabora con scuole e biblioteche per progettare e realizzare azioni di promozione alla lettura.

a cura di
Silvia Arinci e Cristina Bacchiega, libraie di Aribac, Via Porpora, Milano

non è richiesta l’iscrizione

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 10:00 – 18:00 CHIOSTRO DEI GLICINI
“Il Bosco Me…in poche parole!”
Installazione

Il bosco è un luogo avventuroso e misterioso. Incerto, come un viaggio di migrazione che ti sradica e ti fa mettere radici altrove. E in questo altrove le parole sono “foreste”, nel senso di forestiere e incomprensibili. Ma un bosco di alberi è anche il luogo delle connessioni in cui la linfa scorre sotterranea e tiene viva ogni pianta, anche quella più affaticata e resa fragile dal suo sradicamento. Il Bosco Me…in poche parole è un’installazione, o potremmo anche dire un monologo iconico in cui le immagini raccontano per sostenere parole ancora incerte. Perché quest’opera è realizzata da un gruppo di ragazze e ragazzi neo arrivati, che stanno mettendo in Italia le loro radici e che desiderano le parole della lingua italiana come una pianta desidera sole, pioggia e vento. L’arte è la bella strategia che gli permette di narrarsi anche quando le parole della nuova lingua sono incerte e non riescono a dire tutto.

Opere realizzate dalle ragazze e dai ragazzi di Scuola sulla Soglia condotta da Marco Muzzolon, Elisabetta Doneda, Antonella Piccolo, Elisa Roson, arteducatori della Coop.Tempo per l’Infanzia.

non è richiesta l’iscrizione

▊ AREA TEMATICA Parole che sono le nostre
Ore 10:00 – 18:00 CHIOSTRO DEI GLICINI
“So-stare per ascoltare!”
Installazione sonora

Si chiamano “ascolti in un’unica seduta”, sono podcast e brevi interviste. Tu ti siedi, ti rilassi, ascolti… Le voci che riempiono l’aria sono quelle dei ragazzi e delle ragazze del gruppo di lettura della Libreria delle ragazze e dei ragazzi di Milano. Dicono la loro sui libri che più hanno amato, quelli che hanno detestato e che non apriranno mai più, quelli, invece, che gli hanno spalancato il mondo della narrazione, della lettura e della scrittura, che hanno acceso in loro il desiderio di leggere ancora, ancora e ancora…

A cura del movimento E tu da che parte stai? in collaborazione con le ragazze e i ragazzi del Gruppo di lettura della Libreria delle ragazze e dei ragazzi di Milano .

non è richiesta l’iscrizione

▊▊▊
Ore 10:00 – 18:00 CHIOSTRO DELLE MEMORIE
“Poesia collettiva”
Laboratorio

Il laboratorio prevede diverse esperienze dedicate alla scrittura in versi. Con l’IAp, “Intelligenza Artificiale poetica”, combiniamo e ricombiniamo incontri fra parole. Con la Poesia collettiva “Risposta” affrontiamo la questione “Che cos’è la poesia?”. Con Poet-it continuiamo il verso che preferiamo.

Conducono:
Antiniska Pozzi, scrittrice e traduttrice.
Chiara Aquilino, insegnante di scuola primaria.

non è richiesta l’iscrizione

▊▊▊
Ore 10:00 – 18:00  CHIOSTRO DELLE MEMORIE
“Teen Social Radio”
Postazione Radio

Teen Social Radio è la radio della #GenerazioneZ. La prima web radio creata da adolescenti per adolescenti. Ai microfoni si alternano vari teen speakers per affrontare gli argomenti più amati dal pubblico di ragazze e ragazze.
Il 5 maggio, per tutto il giorno, dalla postazione radio immersa nella splendida cornice dell’Umanitaria, andranno in onda musica, servizi, interviste…Un racconto “on air” dell’evento che vuole accendere in tutto il pubblico presente nelle sale e nei chiostri dell’Umanitaria e quello all’ascolto, il desiderio di presidiare il diritto alle parole.

Con
Gli speaker di Teen Social Radio 

non è richiesta l’iscrizione



Condividi