×


Scheda lettura




Editore
Orecchio Acerbo
Anno
2019

Marie Curie. Nel paese della scienza

Irene Cohen Janca (Illustrazioni di Claudia Palmarucci)


Maria Sklodowska cresce con la convizione che il sapere sia la vera ricchezza della vita e dedica tutta la sua vita alla ricerca. Sogna di studiare all’università, ma sa che in Polonia non avrebbe avuto futuro, nel suo paese l’istruzione superiore è preclusa alle donne. Deve rinunciare per questo ai suoi sogni? Lei non vuole rassegnarsi e propone un patto alla sorella  “Tu vai a Parigi, t’iscrivi all’università, io resto qui, lavorerò e ti manderò tutto quello che guadagno. Quando sarai medico, verrà il mio turno di partire, allora sarai tu a pagare i miei studi”. Mille sacrifici per poter andare alla Sorbona di Parigi e poi: le lauree in fisica e in matematica, il grande amore per il grande scienziato Pierre Curie. Maria e Pierre si sposano e cominciano a studiare insieme. Arriva la scoperta del polonio (chiamato così in onore del paese di Marie) e del radio, il cui impiego medico scientifico fu rivoluzionario per l’avanzamento della medicina di quei tempi. Quando la Prima Guerra Mondiale arriva a sconvolgere l’Europa, Marie diventa una volontaria e il suo amore per il prossimo la porterà a utilizzare tutti i suoi studi e le sue scoperte per assistere i feriti in guerra.

Libro di divulgazione scientifica, vincitore del BolognaRagazzi Award 2020 sezione non Fiction, con un eccellente apparato iconografico che mescola arte e scienza,  racconta le tappe più importati della vita del genio di Marie Curie, tra le prime donne a raggiungere successi in campo scientifico e l’unica a vincere 2 premi Nobel, uno per la fisica nel 1903 e l’altro per la chimica nel 1911. Età di lettura: da 8 anni.