×


Consigli di lettura



L’amore per davvero

Ferdinando Albertazzi


“Non tutto e subito”, un amore che cresce piano e con rispetto, raccontato con la sincerità e la vivacità di linguaggio che un adolescente riserva al suo diario. Non manca la suspense, e addirittura lo choc, intessuti dall’autore con abilità e sapienza di una grande scrittura. Ai sentimenti adolescenziali che accompagnano le prime intese, e i primi fraintendimenti tra lui e la sua lei, si contrappone l’orchestrazione di una trappola crudele, tessuta attraverso una manovra. Fare del male per ricondurre al bene è la missione in cui si trova coinvolto il protagonista.

Diego, un ragazzo dall’indole buona, che non vive di social, ha un buon rapporto con la scuola e la famiglia, anche lui ha i suoi “trip mentali” ma li sa gestire, ed è consapevole che se i buchi neri dell’universo sono un mistero, quelli dell’animo umano lo sono ancora di più”. Cita Manzoni, una canzone francese del diciottesimo secolo e il film Jules et Jim di Truffaut, quel ragazzo, che oltre ad aiutare le debolezze e gli sbagli degli adulti, tiene a bada i momenti di gelosia e rafforza i legami di amicizia.

Diego, la sua ragazza Sabine e l’amico Bobo viaggiano spediti verso l’ “Adultità” stringendo vincoli di comprensione, aiuto e affetto con il mondo degli adulti. Non è poi così raro che esistano ragazzi così, sembra suggerire l’autore. È una storia che allarga lo sguardo e il cuore.


Recensione a cura di T. Mascia (2024)

Condividi

Età
Editore
Chiaredizioni
Anno
2024
Pagine
130